Il blog di Ortalissa

Più frutta e verdura, meno stress (soprattutto se sei donna)!

UNA RICERCA AUSTRALIANA RIVELA COME UN AUMENTO DEL CONSUMO DI VERDURA E ORTAGGI POSSA ABBASSARE IL LIVELLO DI STRESS FINO AL 12%

Oggi mi è capitato sotto gli occhi questo articolo scientifico molto interessante, che dimostra come il consumo di verdura e ortaggi sia davvero capace di diminuire il nostro stato di stress giornaliero.

In fin dei conti, chi è che non trascorre ogni giornata con qualche preoccupazione per la testa? Lavoro, famiglia, salute, giusto per citare le più importanti e comuni.

Tutti pensieri giornalieri che inevitabilmente alzano il tuo livello di stress.

Ma… secondo i ricercatori dell’Università di Sydney che hanno svolto un’esperimento su più di 60.000 australiani, la soluzione per abbassare il tuo livello di stress risiede in un aumento del consumo giornaliero di verdura (puoi leggere l’articolo in inglese qui).

Le verdure, infatti, sono cibi ricchi di vitamine e minerali cha aiutano a mantenere uno stile di vita sano e ridurre lo stress accumulato nell’arco della giornata.

“Questo studio dimostra che il moderato consumo giornaliero di verdura e ortaggi è associato a minori tassi di stress psicologico”, ha affermato il Dott. Melody Ding della Scuola di Salute Pubblica dell’Università di Sydney.

Sembrano essere proprio le verdure (più della frutta) la soluzione chiave per sconfiggere lo stress.

La ricerca ha dimostrato sul campione analizzato come il consumo di 3-4 porzioni giornaliere di sola verdura determini un calo del rischio di stress del 12%, mentre con 5-7 porzioni di frutta e verdura il calo sale fino al 14%. Invece, il consumo di sola frutta non ha mostrato impatti positivi sull’abbassamento dello stress.

Come conferma il dottor Ding, “lo studio rivela che la moderata assunzione giornaliera di ortaggi è legata ad una minore incidenza dello stress psicologico, mentre l’assunzione moderata di sola frutta non sembra conferire alcun beneficio significativo”.

Tra le varie verdure, gli spinaci si sono rivelati particolarmente efficaci, contribuendo all’aumento degli stabilizzatori dell’umore nel nostro cervello, come la dopamina e la serotonina.

Non ti sembra molto interessante tutto questo?

Ma non finisce qui.

Di questo articolo mi hanno incuriosito altre due cose.

La prima, è che i ricercatori hanno individuato le caratteristiche associate ad uno stress maggiore, che includono:

  • essere donne
  • essere più giovani
  • avere un’istruzione e un reddito inferiore
  • essere in sovrappeso
  • essere un fumatore
  • essere fisicamente inattivo.

Ma se sei donna, non disperare!

Infatti, lo stesso studio, mostra come gli effetti positivi del consumo di verdure si abbiano prevalentemente sul sesso femminile.

“Abbiamo scoperto che la frutta e la verdura erano più protettive nelle donne rispetto agli uomini, suggerendo che le donne possono trarre maggiore vantaggio dal loro consumo”, ha detto il primo autore, il Dott. Binh Nguyen dell’Università di Sydney.

Infatti, nelle donne che hanno consumato le 3-4 porzioni giornaliere di verdura e ortaggi il calo del rischio di stress è salito fino al 18%.

In casa si mangiano più frutta e verdura

A questo punto ho voluto approfondire ulteriormente questa bella ricerca, e ho trovato un altro articolo scientifico scritto da alcuni ricercatori dell’Università di Washington, che hanno confermato una cosa molto importante: mangiare a casa, significa mangiare più sano.

Infatti, secondo questo studio, quando si cucina a casa, si consuma più frutta e verdura.

Ora è chiaro che bisogna tenere conto del fatto che questa ricerca è stata effettuata negli Stati Uniti, che hanno un stile di vita completamente diverso dal nostro. Soprattutto se parliamo di cibo.

Tuttavia, se pensi alla tua situazione specifica, magari ti rispecchi in una situazione simile. Ovvero, quando cucini e mangi a casa tua, consumi maggiormente frutta e verdura.

Ma torniamo alla ricerca statunitense.

I ricercatori hanno utilizzato l’indice di sana alimentazione (HEI), una unità di misura utilizzata negli Stati Uniti per valutare quanto una persona mangia in modo sano. Più è alto questo indice, più sana è l’alimentazione personale.

L’esperimento è stato effettuato su 400 persone adulte, valutando per ognuno di essi se la loro dieta prevedeva la giusta combinazione di frutta, verdura e altri alimenti.

Ecco il risultato.

Le persone che hanno mangiato a casa solo 3 volte alla settimana,  hanno ottenuto un indice pari a 67 HEI.

Ma coloro che avevano mangiato a casa per almeno 6 volte alla settimana hanno raggiunto un punteggio medio di 74 HEI.

Il professor Adam Drewnowski dell’Università di Washington ha affermato: “Cucinare più spesso a casa, garantisce una migliore dieta senza un aumento significativo dei costi”.

Se devo essere sincero, nel mio caso è proprio così.

Vale lo stesso per te?

Le 5 migliori verdure che combattono lo stress

Ed infine, ecco l’elenco dei 5 prodotti vegetali che maggiormente combattono lo stress psicologico.

Asparago

Lo stress (e anche la depressione) è generalmente associato a bassi livelli di acido folico.

Un alimento che aumenta il livello di questo nutriente capace di agire positivamente sul nostro umore è l’asparago.

Una verdura che puoi cucinare in tanti modi: al vapore, alla griglia, o una frittata golosa!

Mandorle

Le mandorle sono ricche di vitamine B2 e E, che aiutano ad ottenere un po’ di sollievo dallo stress quotidiano.

Infatti, aiutano a rafforzare il sistema immunitario proprio durante i periodi di stress.

Arance

C’è un ben preciso motivo se la spremuta d’arancia viene sempre consigliata come parte della prima colazione.

La vitamina C è un’altra vitamina nota per abbassare la pressione sanguigna e il cortisolo, meglio noto come “ormone dello stress”.

Per cui, non far mai mancare nella tua dieta giornaliera un’arancia o una bella spremuta senza aggiunta di zucchero!

Spinaci

Fai come Braccio di Ferro: mangia tanti spinaci!!

Magari non è il cibo dei tuoi sogni, peroò devi sapere che questa verdura è ricchissima di magnesio, il minerale che aiuta a regolare i livelli di cortisolo e favorire la tua sensazione di benessere.

Puoi mangiarli in tanti modi: con le uova, bolliti, a insalata, al vapore, nella zuppa, o ancora puoi metterli nel panino al posto della lattuga!

Banane

Le banane sono ricche di triptofano.

Il triptofano è un amminoacido essenziale e importante per il corpo umano per la sintesi proteica.
La mancanza di triptofano può causare depressione, insonnia, ansia, stanchezza e stress.
___
Bene per oggi è tutto!
Spero che questo articolo ti sia piaciuto!
Alla prossima! 😉
Condividi l'articolo:

Post a Comment